Sinossi

‘Io e le mie parole’ è la storia di Giulia, Andrea, Giuseppe, Chiara e Francesco…12, 28, 17, 37, 62 anni…Studenti, pensionati, psicologi, pasticceri. In comune hanno…il mostro. Quel mostro che non ti fa essere libero, che ti fa fingere di essere in parte qualcosa che non sei e che ti fa venire percepito timido dagli altri quando tu sai di non esserlo. Quel mostro che ti fa ridere quando dentro stai piangendo, che ti fa dire troppo quando non vuoi, ritrovandoti a vagare alla ricerca di continui giri di parole e sinonimi, perché non riesci a liberare con efficacia quello che è limpido e certo nel tuo pensiero. Il mostro è la balbuzie. Una parola, un disturbo, un modo di pensare, una malattia genetica?

Questo documentario è un viaggio di scoperta. Ognuno di noi viene preso per mano da persone che ci fanno entrare nel loro mondo interiore, con generosità e senza difese quando decidono di affrontare la loro balbuzie. Quali effetti avrà nella loro vita questa esperienza? Entrare nel loro ‘rollercoaster’ emotivo diventa il nostro stesso viaggio, il viaggio di ogni persona che vuole diventare migliore, che non si arrende alle difficoltà, ma soprattutto, il viaggio di chi trasforma un problema in una grande possibilità.

‘Io e le mie parole’ è la storia di chi dice ‘si può fare!’ Di chi sa scommettere su sé stesso, di chi crede in ciò che sente dentro, di chi non si arrende, di chi si da un’altra, enorme possibilità, di chi vince e poi perde, di chi è in dubbio, di chi ha iniziato un viaggio ma ancora non sa dove atterrerà, di chi comunque ha vinto rimettendosi in cammino, indipendentemente dal se arriverà o no.

Buon viaggio!

PsicoDizione

PsicoDizione è una scuola che si occupa della rieducazione di un fastidioso disagio collegato al linguaggio: la balbuzie.

Nasce in Italia, a Torino, nel 2004 e ha come scopo quello di sensibilizzare, dare corrette informazioni rispetto alla balbuzie oltre a quello di consegnare nelle mani delle persone che ne soffrono, strumenti realmente utilizzabili in condizioni anche di emotività alta. Queste conferenze e corsi vengono organizzati in tutte le principali città italiane e, questo approccio innovativo, può venire applicato a qualsiasi lingua si desideri: inglese, francese od altre.

Con l’approccio di PsicoDizione, molti ragazzi ed adulti hanno nuovamente potuto esprimere attraverso le parole ciò che hanno dentro, imparando ad affrontare sempre nuovi livelli di complessità ed ansia con maggiore efficacia.

L’approccio “PsicoDizione” è peculiare, in quanto non insegna strani metodi alla persona balbuziente volti ad evitare gli inceppi, alterando il suo modo di parlare, ma mira, soprattutto, a far diventare maggiormente consapevole la persona di quello che crea e causa nella sua comunicazione: dalla formulazione stessa del suono delle lettere che produce,  al saperle guidare completamente, al potenziare la propria intenzione e certezza di arrivare completamente a destinazione con il proprio messaggio.

Ciò che ci ha incuriosito di questo percorso è che PsicoDizione si focalizza sullo “scoprire” la persona, nella sua peculiare autenticità, e non sul “coprirla con l’uso di strategie mistificative del blocco che la persona sente, comunque, lontane da sé e snaturalizzanti.

Il pensiero alla base di questo percorso sottolinea in ogni modo che la balbuzie si può risolvere, con volontà, determinazione e, ovviamente, strumenti corretti.